Questa la risposta ufficiale del Comune in merito alla notizia sul Decreto Ingiuntivo emesso nei confronti dell’Ente:

Nessuna vittoria dell’Fc Grosseto in tribunale. Non ha alcun fondamento ed è totalmente fuorviante sostenere che nel contenzioso legale tra Ente e società calcistica vi sia una prima sentenza a sfavore del municipio. Al contrario, l’ente è già da tempo in possesso di un decreto ingiuntivo – provvisoriamente esecutivo – notificato con tanto di atto di precetto: il municipio è pertanto nelle condizioni di poter eseguire dei pignoramenti per vedersi rimborsare i canoni mai pagati e le ulteriori spese. Il 17 gennaio verrà inoltre discussa la causa relativa alla restituzione delle chiavi dell’impianto che ospita l’Fc Grosseto. L’ufficio legale dell’Ente non ha ricevuto alcuna notifica di sentenze o titoli equiparabili a sentenze da parte della società sportiva. Erronei riferimenti apparsi su alcuni organi d’informazione possono far presumere l’emissione di atti ancora non in nostro possesso. Atti che comunque in nessun caso sarebbero equiparabili a sentenze. Nel caso dovesse giungere in municipio un decreto ingiuntivo sarà cura del Comune impugnare il medesimo nelle opportune sedi legali come prescrive il procedimento civile e dare quindi avvio a una causa ordinaria. Si ricorda che esistono tre gradi di giudizio e che ognuno di questi si conclude con una sentenza: allo stato attuale non ve ne sono. Diffondere pertanto notizie non veritiere alimenta un clima di tensione in una vicenda che vede gli sportivi già fortemente provati dagli scarsi risultati ottenuti fino a oggi dalla società sportiva.

A proposito dell'autore

Manuel Pifferi

La passione per il Grosseto ha inizio nel 1994 quando insieme ad un gruppo di amici inizia a seguirlo assiduamente. Dopo uno stop di circa 5 anni torna allo stadio per non lasciarlo mai più Nel 2002, unendo la passione del calcio a quella di internet, nasce l'idea di creare un portale dedicato alla sua unica vera squadra del cuore. Nel 2015 diventa Direttore Responsabile però non chiamatelo giornalista ma semplicemente TIFOSO.

Lascia un Commento

Commenta per primo!

Notifica
avatar
wpDiscuz