Un derby da vincere perché effettivamente ci sono poche alternative per il Grosseto. Trascorrono le giornate e resta in atto una rimonta da concretizzare. Il tecnico del Grifone ha in testa anche una tabella per l’ingresso dei play-off: «Mancano 6 partite e potrebbero bastare anche 12 punti, visto che ci sono molti scontri diretti – precisa -, in ogni caso è meglio farne 14». Al di là dei calcoli, normali a questo punto della stagione, è chiaro che il derby contro il Pisa in programma domani sera, è una gara fondamentale per il Grosseto: «Ha una doppia importanza per noi, perché è un derby e per la classifica – osserva Acori -. Oltretutto non possiamo più sbagliare». Nelle ultime uscite, in ogni caso, sono arrivati progressi che confortano il tecnico dei maremmani: «Vorrei vedere la stessa prestazione fatta a Catanzaro da parte della squadra – afferma il tecnico dei biancorossi – ma con un risultato diverso. C’è bisogno di una squadra che giochi con intensità, ma anche con scioltezza, anche perché dobbiamo fare una grande partita e ci sarà bisogno anche del pubblico per battere un’ottima formazione, ben organizzata, come il Pisa».

L’U.S. Grosseto comunica l’elenco dei calciatori convocati per la gara Grosseto-Pisa, in programma venerdì 21 marzo alle ore 20:45 presso lo Stadio Zecchini: 1. Biraschi Davide 2. Bombagi Francesco 3. Brenci Leonardo 4. Burzigotti Lorenzo 5. Colombi Dario 6. Esposito Simone 7. Ferretti Andrea 8. Formiconi Giovanni 9. Gioè Bryan 10. Giovio Marco 11. Gotti Massimo 12. Lanni Ivan 13. Legittimo Matteo 14. Mancini Francesco 15. Marotta Alessandro 16. Maurantonio Roberto 17. Obodo Kenneth 18. Onescu Daniel 19. Pagano Biagio 20. Perini Marco 21. Ricci Matteo 22. Terigi Leonardo.

Giornalista dal 2006. Segue le gesta sportive del Grosseto sin da bambino. Dal 2004 al 2009 è stato il telecronista di tutte le gare del Grifone grazie all’emittente Teletirreno. Conduttore televisivo di programmi sportivi. Con la testata giornalistica Biancorossi.it, di cui è diventato direttore responsabile nel 2011, vanta dieci anni di stretta collaborazione. Ha giocato a calcio, a livello agonistico, per oltre venti anni, è stato allenatore di squadre giovanili. Nel 2009 ha vinto il premio di Giornalista Sportivo dell’anno, indetto dall’Unione Nazionale Veterani dello Sport.

1 COMMENTO

Rispondi